AREA RISERVATA
PRINCIPI FONDAMENTALI

Elenchiamo i principi fondamentali su cui si basa il nostro insegnamento:
  • RISPETTO DELLA CENTRALITA’ DELLA PERSONA

    Il bambino è al centro dell’intervento educativo,è concepito come persona che trascende ogni realtà naturale e ogni condizione socialmente o storicamente determinata,così come ogni visione dell’educazione di stampo individualistico.L’attenzione della scuola è rivolta alla crescita globale del bambino,nella sua dimensione fisica e psicologica,alla costruzione di una comunità educante in cui possa crescere e consolidarsi la corresponsabilità educativa della famiglia e della scuola in una logica di continuità e d’integrazione con il sistema educativo d’istruzione e formazione del nostro Paese e per le promozione delle finalità proprie della scuola dell’infanzia.



  • RIFERIMENTO AI VALORI CATTOLICI

    Il progetto educativo si basa sui contenuti fondamentali della fede cristiana,così come sono conservati nella tradizione della chiesa cattolica,sul valore della persona,sulla formazione della coscienza morale ,sull’educazione alla vita,sulla considerazione del senso della vita.



  • RISPETTO DELLE DIVERSITA’

    La scuola accoglie tutti i bambini, al di là delle diversità culturali, sociali, ideologiche, fisiche e di sesso e agisce nel rispetto di tali diversità per offrire ad ognuno le medesime opportunità educative.



  • ACCOGLIMENTO (O ACCOGLIENZA)

    La scuola è aperta e disponibile a chiunque condivida e rispetti il Progetto educativo d’Istituto. La famiglia,al momento dell’iscrizione,è resa partecipe degli obiettivi che la scuola cattolica intende perseguire ed è invitata a condividerli,a collaborare con il personale docente e con il gestore per il loro raggiungimento.



  • COLLABORAZIONE CON LE FAMIGLIE

    La scuola si pone come obiettivo indispensabile la collaborazione con le famiglie del bambino iscritto,poiché essa costituisce il suo primo ambiente educativo, quindi un'importante risorsa per la scuola nelle attività quotidiane e per la conoscenza più approfondita del bambino che frequenta.La partecipazione delle famiglie è regolata dal funzionamento degli organi collegiali,sanciti e disciplinati dal Regolamento interno.



  • LIBERTA’ D’INSEGNAMENTO DEI DOCENTI

    La scuola rispetta e garantisce la libertà d'insegnamento dei docenti,pur nella consapevolezza della necessità da parte degli stessi di condividere im principi sanciti dal Progetto educativo d’Istituto e in coerenza con le Indicazioni Ministeriali. L'insegnante della scuola cattolica deve essere, comunque, un professionista dell'educazione e dell'istruzione,un educatore cristiano, una persona anche impegnata in una volontà di crescita spirituale.



  • TRASPARENZA ED EFFICIENZA

    La scuola,attraverso il Regolamento Interno e gli organi di gestione,garantisce trasparenza ed efficienza amministrativa ed economica e nella partecipazione degli organismi preposti all’andamento ordinario e straordinario della vita scolastica.









FISM PISA
C.P. 10 56125 Pisa
fismpisa@gmail.com